14.01.2020Salzburg

Seconda chance per apparecchi elettrici

Che cosa fare del bollitore rotto, il fon con un contatto difettoso, lo schermo incrinato dello smartphone o la batteria del portatile che non funziona più?

Tutto ciò può essere riparato. Per evitare che gli apparecchi elettrici finiscano nella spazzatura troppo in fretta, il Land Salisburgo ha lanciato il “bonus riparazione”. I cittadini di Salisburgo che vogliono fare riparare il proprio apparecchio ricevono un rimborso per l’ammontare della metà del prezzo – fino a un massimo di 100 Euro.

“Riparare invece che buttare” è il motto, e infatti: “Il modo migliore di gestire i rifiuti è non produrli. La manutenzione degli apparecchi danneggiati può prestare un prezioso contributo alla riduzione dei rifiuti e mandare un segnale significativo per la tutela delle risorse. Del bonus riparazione può usufruire ogni famiglia salisburghese con un importo di 100 Euro annui”, ha detto il Vice-Presidente Heinrich Schellhorn.

Evitare i rifiuti elettronici

I rifiuti elettronici si possono evitare allungando la durata d’uso degli apparecchi. Le cifre attuali sono tutt’altro che positive: nella raccolta differenziata arrivano ca. 3.500 tonnellate l’anno, mentre ca. 750 vanno a finire nei rifiuti non riciclabili. “Dobbiamo capire che per la produzione di apparecchiature elettriche vengono impiegati molti materiali preziosi. Utilizzarli il più a lungo possibile e riciclarli o rivalorizzarli in maniera opportuna deve costituire una priorità”, sottolinea l’Assessore all’ambiente Schellhorn. Per maggiori informazioni consultare www.salzburg.gv.at/reparaturbonus

Media

Ulteriori contributi