Dal Lago di Costanza al Piz Buin tradizione e innovazione non sono un contrasto.

Vorarlberg

Dal Lago di Costanza al Piz Buin tradizione e innovazione non sono un contrasto.

Il Vorarlberg è una regione innovativa e fortemente industrializzata con una grande consapevolezza della propria tradizione. Situata al confine fra Svizzera, Germania e Liechtenstein, questa regione negli ultimi anni si è sviluppata fino a diventare un forte polo economico nell’Austria occidentale, con grande molteplicità culturale e una combinazione unica tra urban lifestyle e rilassante genuinità.

Cardine della regione è l’agglomerato del Rheintal-Walgau con città come Bregenz (capitale della regione), Dornbirn, Hohenems, Feldkirch e Bludenz. A completare la grande vivacità sia culturale che economica di quest’area contribuisce l’imponente paesaggio montano del Montafon, dell’Arlberg, del Bregenzerwald e della valle Kleinwalsertal.

Gli abitanti del Vorarlberg sono noti per essere consapevoli delle proprie tradizioni ma al tempo stesso aperti al nuovo. A loro vengono attribuite qualità come efficienza, operosità, apertura, coraggio e socievolezza. La creatività e l’impegno personale così come la produttività sono qualità apprezzate dalla popolazione. I valori della comunità e della famiglia occupano un ruolo importante, come dimostrano le numerose associazioni e un forte coinvolgimento nel campo del volontariato.

Dati

Capoluogo:
Bregenz (29.000 abitanti)
Comprensori:
Bludenz, Bregenz, Dornbirn e Feldkirch
Abitanti:
381.600
Densità demografica:
147 abitanti / km²
Superficie:
2.601 km²
Presidente:
Mag. Markus Wallner

Dalla regione

24.02.2021Vorarlberg

Di bene in meglio: ulteriore potenziamento della rete ciclabile nel Vorarlberg

Firmato un accordo di partnership per un importo di 62 milioni di Euro per progetti pilota sulla rete ciclabile dal 2022 al 2027

20.11.2020Vorarlberg

La giovane generazione del Vorarlberg è fantasiosa e molto creativa

26a edizione del concorso regionale per giovani: il Presidente della regione si congratula e ringrazia tutti i giovani partecipanti