Progetto

Tradizione-diversità-cambiamento 2

Migrazione, pluralità e cambiamento come parti integranti delle identità culturali e delle tradizioni nelle regioni alpine

Sulla base dei risultati del primo progetto, si intende ora lanciare un progetto di follow-up concepito come processo partecipativo al fine di coinvolgere attivamente la popolazione nei dialoghi e nelle azioni programmate. Le misure previste sono orientate alle priorità di ARGE ALP nel campo dell'integrazione includendo l'interpretazione di tradizione come qualcosa che non viene solo tramandata, ma che viene creata e cambiata; come qualcosa di plurale, mutevole e aperto che trascende le frontiere per contrastare un concetto antiquato di tradizione. Inoltre, il progetto vuole mostrare quale è il ruolo delle tradizioni nel processo di integrazione e nell'identificazione con una società dal punto di vista della popolazione e dare visibilità alla pluralità della regione alpina. È importante creare consapevolezza e sensibilizzazione. A questo scopo, associazioni culturali, tradizionali e interculturali, associazioni e organizzazioni di migranti, musei e ONG saranno coinvolte nelle attività del progetto per riflettere sui risultati del primo progetto e per entrare in dialogo.
 

Durata del progetto: 2022 -2024

Gestione progetto

Provincia autonoma di Bolzano – Alto Adige
Ripartizione Cultura tedesca
Servizio di coordinamento per l’integrazione

Daniela Zambaldi, Dagmar Emeri
 

Contatto
Daniela Zambaldi, Dagmar Emeri
Mail: coordinamento-integrazione@provincia.bz.it


Partner di progetto

Provincia autonoma di Trento
Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina

Regione Lombardia
Direzione Generale Autonomia e Cultura

Land Salzburg
Abteilung 2 – Kultur, Bildung, Gesellschaft und Sport

Land Tirol
Abteilung Gesellschaft und Arbeit

Land Vorarlberg
Abteilung Soziales und Integration

Kanton Graubünden
Amt für Migration und Zivilrecht