14.09.2020Trentino

Trentino più sicuro con la Carta di sintesi della pericolosità

Carta di sintesi della pericolosità, si chiama così lo straordinario strumento con cui il Trentino tutela il suo territorio e le persone che lo abitano.

La Carta di sintesi raccoglie, di fatto, le diverse Carte della pericolosità, dove sono indicate tutte le informazioni relative ai pericoli connessi a fenomeni idrogeologici, valanghivi, alluvionali, sismici o di altra natura relativi al territorio trentino.

Lo strumento di cui si è dotato il Trentino unifica, armonizzandole, le diverse discipline tecniche per permettere una classificazione dell’instabilità del territorio e ottenere un quadro di riferimento organico per l’attività di pianificazione urbanistica e di protezione civile. Già nel maggio del 2008, il Piano urbanistico provinciale ne aveva introdotto l’uso ora - dopo che sono stati rivisti alcuni criteri nell'ambito di temi di natura geologica, per esempio riguardo alla classificazione della pericolosità delle frane, con anche la possibilità di classificare la pericolosità delle aree di formazione delle frane e altre caratteristiche molto dettagliate - le trasformazioni urbanistiche ed edilizie del territorio provinciale potranno essere fatte con la garanzia della sicurezza idrogeologica.

La Carta di sintesi della pericolosità è stata oggetto anche di incontri dedicati che si sono svolti su tutto il territorio provinciale con l’obiettivo di illustrare specificamente i nuovi strumenti per rilevare la pericolosità idrogeologica e le relative procedure di approvazione. Un continuo lavoro interdipartimentale che ha coinvolto tutte le strutture provinciali competenti in materia di pericolo idrogeologico, prevenzione del rischio e trasformazione del territorio, ha caratterizzato l’iter di realizzazione della Carta di sintesi delle pericolosità.

Sul sito www.provincia.tn.it/urbanistica nella sezione “Piano urbanistico provinciale” alla voce “Carta di sintesi della pericolosità" è possibile consultarla.

Ulteriori contributi