Progetto

Comunicazione istituzionale e sanitaria del COVID-19

Sfida globale con approccio locale?

Informazioni

Tutte le dieci regioni di Arge Alp sono state colpite, anche se in modo differenziato, dalla pandemia da COVID-19 scoppiata in Europa a partire da metà febbraio 2020. Tutte le regioni si sono infatti improvvisamente ritrovate a dover far fronte ad una situazione di emergenza che ha imposto rapidità di decisioni e tempestività di informazioni. Durante la Conferenza dei Capi di Governo di Arge Alp che ha avuto luogo a Salisburgo il 30 settembre 2020 è stata sottoscritta la “Dichiarazione della Comunità di lavoro delle regioni alpine (Arge Alp) sulla cooperazione per la lotta alla pandemia di COVID-19 nell’arco alpino”.

Uno scambio rapido di informazioni può risultare di grande utilità per tutte le regioni colpite e può efficacemente servire a chi è al fronte e sviluppa le campagne di prevenzione sanitaria. Avere una panoramica generale delle varie attività intraprese nelle diverse regioni può essere di ausilio anche per rafforzare o meglio calibrare dei messaggi locali. La comunicazione pubblica e sanitaria del COVID-19 può infatti essere considerata una sfida globale da affrontare con un approccio locale. E mai come in un momento di crisi una collaborazione, anche di tipo transfrontaliero può risultare una carta vincente.

A questo fine il Cantone Ticino vorrebbe organizzare un benchmarking con tutti i partner Arge Alp, per confrontare e scambiare le esperienze reciproche e le attività svolte durante queste fasi della pandemia, al fine di poter applicare i modelli di buone pratiche emerse.

È prevista una raccolta sistematica di materiale in merito alle attività di comunicazione istituzionale e prevenzione sanitaria e un sondaggio online. Sono inoltre previste interviste mirate agli attori e responsabili delle campagne, una o più videoconferenze e la redazione di una pubblicazione sulle buone pratiche sulla base delle esperienze, sfide e approcci che questa pandemia richiede alle autorità politiche e sanitarie.

Durata del progetto: 2020-2021