20.02.2020Südtirol

Mobilità green, nuova flotta a idrogeno in Alto Adige

Consegnati 10 nuovi veicoli elettrici con cella a combustibile. Destinatari del noleggio a lungo termine la Giunta provinciale, istituzioni pubbliche e aziende private.

La Provincia di Bolzano rafforza il suo primato nella mobilità green. Il 6 febbraio in piazza Magnago sono stati consegnati 10 nuovi veicoli elettrici con cella a combustibile, prima flotta di questo genere in Italia. I veicoli saranno noleggiati a lungo termine a una decina di utenti: fra questi anche la Giunta provinciale altoatesina, che vuole assumere un ruolo modello in tema di mobilità sostenibile. "Vogliamo dare il buon esempio e dimostrare che guidare a zero emissioni è possibile" ha detto il presidente della Provincia Arno Kompatscher alla consegna delle chiavi dei nuovi veicoli. Gli altri destinatari delle auto sono enti o aziende pubbliche (Eurac Research, Alperia, A22, IDM, Centro sperimentale Laimburg) ma anche aziende private (Microtec, Camping Moosbauer). I veicoli sono stati acquistati dalla società di trasporto pubblico SASA nell'ambito del progetto LIFEalps promosso dalla Commissione Europea e coordinato dall'Istituto Innovazioni Tecnologiche IIT.

"Abbiamo investito nel settore dell'idrogeno sviluppando un importante know how nel settore della mobilità sostenibile" ha rimarcato Kompatscher. In cantiere c’è un piano condiviso a livello di Euregio per l'asse del Brennero. "Entro il 2030 la strategia provinciale prevede che fino al 15% dei viaggi di veicoli pesanti sarà a zero emissioni” ha aggiunto l’assessore alla mobilità, Daniel Alfreider. L'assessore provinciale ad ambiente ed energia Giuliano Vettorato punta su "un carburante prodotto localmente e da fonti rinnovabili che completa alla perfezione una mobilità 100% a zero emissioni". Per il direttore tecnico generale di Autostrada del Brennero Carlo Costa la tutela dell'ambiente è prioritaria, anche a fronte del numero crescente dei transiti in A22. Con un pieno di idrogeno, in 5 minuti ogni auto ha un'autonomia fino a 666 km. Viaggiare a idrogeno è anche conveniente: un pieno costa circa 60 euro e 1kg di idrogeno costa 11,29 euro + Iva.

L'Alto Adige ha intrapreso nel 2013 la strada verso una mobilità a zero emissioni: 10 auto elettriche con cella a combustibile e 5 autobus a idrogeno di SASA sono i primi entrati in servizio, insieme all'impianto di idrogeno gestito da IIT a Bolzano Sud. Da allora i bus hanno percorso oltre 1,4 milioni di km, le macchine – noleggiate da istituzioni e aziende – hanno accumulato più di 920.000 km. L’obiettivo del progetto LIFEalps è una mobilità elettrica a 360° con altre 33 colonnine di ricarica elettrica veloce e altre 5 pompe di rifornimento di idrogeno. Presente anche Herald Ruijters, direttore del settore "Investment, Innovative and Sustainable Transport" della DG MOVE della Commissione Europea.

Media

Ulteriori contributi